Che cos’ è e come funziona la realtà aumentata?

Ciao e bentornato/a,

in questo blog si andrà a parlare di realtà aumentata e realtà virtuale,  mi sembra quindi doveroso introdurre le categorie di argomento in maniera differenziata e andando, più nello specifico, a spiegare il funzionamento delle tre tecnologie con annessi utilizzi e migliorie al che possono apportare.

 

Come funziona la realtà aumentata?

 

La realtà aumentata funziona tramite un algoritmo che gestisce altri algoritmi che in tempo reale calcolano distanze, spazio e tempo e inseriscono gli oggetti creati digitalmente nell’ ambiente che ci circonda, ovviamente visualizzandoli tramite uno schermo (per ora… ndr) permettendo loro di interagire con noi o con l’ ambiente che li circonda in base a proporzioni, ombre, distanze e tridimensionalità e, ovviamente, alle istruzioni che gli verranno impartite dai programmatori.

Per dirla breve, la realtà aumentata è la “fusione” tra la realtà che tutti conosciamo e viviamo quotidianamente e gli elementi creati digitalmente,  essa infatti permette loro di coesistere  perfettamente nell’ ambiente che ci circonda.

Si, ok, ma tutto questo a cosa può servire nella nostra quotidianità? 

Non ti piacerebbe provare come si presenta un quadro nella parete di casa tua ancora prima di acquistarlo? Oppure di misurare senza un metro i mobili della tua casa o qualsiasi altra cosa che abbia bisogno di una misurazione istantanea e precisa non avendo un metro a portata di mano? O ancora giocare a un videogioco utilizzando come ambiente dello stesso il sul tuo letto o l’ ambiente che vedi mentre stai camminando (in questo caso possibilmente in un posto isolato e sopratutto senza auto…ndr)? E provare un vestito o un nuovo taglio di capelli? Queste e numerosissime infinite altre applicazioni si possono rendere possibili con l’ avvento della realtà aumentata! Scopri le migliori applicazioni di realtà aumentata per iPhone

Esempi di realtà aumentata

Come si fa un’applicazione in realtà aumentata?

Apple da sempre pioniera nel portare le innovazioni ad un livello “accessibile e semplice da utilizzare per tutti”, è stata all’ avanguardia nell’ introdurre anche questa volta questa nuova tecnologia, fornendo dapprima agli sviluppatori dell’ universo Apple un kit di sviluppo in versione beta chiamato Air Kit già diversi mesi fa: ciò ha permesso, grazie al nuovo sistema operativo iOS 11 dei suoi dispositivi mobili, di fare comparire nell’ Apple Store già diverse applicazioni che utilizzano questa nuova tecnologia e di renderle a disposizione di tutti gli utenti, iniziando di fatto una nuova rivoluzione delle applicazioni come avvenne nel lontano (ma nemmeno cosi tanto) 2008, data della nascita dell App Store.

Ora Air Kit è disponibile per tutti coloro che vogliono cimentarsi nello sviluppo di applicazioni in realtà aumentata. Vai alla pagina per il download del software.

Questo sistema di sviluppo semplice e perfettamente integrato con il sistema operativo ha dato un beneficio alla compagnia di casa Cupertino, avvantaggiandosi sulla concorrenza e permettendo di appoggiare i primi mattoni di una rivoluzione tecnologia che si stima possa crescere nel mercato dell 80% entro il 2024, raggiungendo un valore di 165 miliardi di dollari!

D’accordo, ma se invece io fossi fedele a Google e ai miei dispositivi Android?

Nessun problema, da fine agosto 2017 Google ha presentato il suo nuovo progetto per la creazione e lo sviluppo della realtà aumentata chiamato ARCore creato appositamente per lo sviluppo di applicazioni in Realtà aumentata su sistemi operativi Android. Google però annuncia che è un progetto “a lungo termine” e che per accedere a tutte le potenzialità degli algoritmi di questo nuovo ambiente di sviluppo bisognerà aspettare ancora qualche tempo, anche se garantisce che entro fine dell’ anno il software sarà disponibile per oltre 100 milioni di smartphone! Vai alla pagina per il download del software.

Chi vincerà questa sfida tra i due colossi della Silicon Valley?

Non ci resta che attendere gli sviluppi e i risvolti della nuova “guerra” tra i due brand più in voga degli ultimi anni nel settore digitale e tecnologico.

Nel frattempo noi staremo a guardare godendoci tutte le novità ma, consiglio mio, per fare ciò la cosa migliore è farlo iscrivendosi alla news letter di Nibes Computing per rimanere sempre aggiornati su tutti gli sviluppi legati al mondo della realtà aumentata.


 

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo nel tuo social preferito cliccando una delle icone qui in basso!

Grazie del tuo supporto, a presto!

Stay tuned

 

Nibes AR Team

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *